“Navigatore per bici”, utilizzando il cellulare (OruxMaps)

Da quando vado in bici ho sempre usato applicazioni per cellulari che registrano i propri progressi, oltre al tracciato.

In particolar modo mi son sempre affidato all’applicazione per android Sports Tracker, di cui ho trattato in questo mio post qualche tempo fa (presentazione dell’applicazione, Hearth Rate Monitor).

Da qualche tempo stavo cercando il modo per provare a percorrere i vari tracciati che molti siti pubblicano con le uscite dei biker, per scoprire anche i sentieri dalle mie parti.

Ma tutti i miei tentativi si scontravano con il fatto che per fare questo genere di cose occorre avere un  computer da bici che abbia anche le caratteristiche di datalogger e di visualizzatore di una traccia.

Sul mercato ce ne sono parecchi, ma purtroppo quelli più interessanti hanno prezzi molto elevati.  Magari in futuro ne prenderò uno, ma vediamo se con quello che ho si può fare qualcosa.

Cosa ho a disposizione?

  • Un cellulare con android che ha una discreta autonomia.
  • Internet per fare un po’ di ricerche.
  • Un po’ di dimestichezza con i file di tipo cartografico.

I problemi da risolvere sono:

  • Fare in modo che la batteria del cellulare duri abbastanza.
  • Trovare un software che faccia quello che serve per seguire una traccia impostata.
  • Posizionare in maniera sicura il cell sulla bici per evitare di doversi fermare tutte le volte per vedere la traccia.

Con oggi mi concentrerò sul problema del software da utilizzare per realizzare il progetto del navigatore per bici.

Il software giusto

Non sembra, ma tutte le volte che si cerca un software che faccia una determinata cosa, si trova di tutto, ma non quello che ti serve veramente, oppure le funzioni che ti servono sono sparse in tanti software e quindi risulta impossibile utilizzarle insieme.

Anche questa volta la regola si ripete: inizio la ricerca e scopro che ci sono parecchie app che ti permettono di salvare la propria traccia, ed eventualmente ripeterla, ma pochissime in cui è possibile impostare una mappa (magari offline per evitare di rimanere senza segnale quando ne hai più bisogno) e altrettanto poche dove è possibile anche caricare una traccia (magari scaricata da internet) da provare a ripetere e che ti assista nel mentre.

Alla fine, sui vari forum specializzati, il vincitore sembra essere OruxMaps.

tsqBSsi

Sempre su internet ho trovato il manuale completo del software che può essere utile a molti. Non è dell’ultimissima versione, ma ci sono quasi tutte le info che servono.

[wpdm_file id=5]

La schermata di base è minimale, ma molto pulita ed ordinata, quello che serve.

orux

Il software come dicevo è gratuito,  c’è una versione a pagamento che costa 1.99 €, come donazione al papà del software, un certo jose vazquez, che se li merita tutti visto il lavoro che ha fatto.

Leggendo le varie recensioni scopro che è il software che mi serve:

  • è possibile impostare una traccia da seguire.
  • è possibile salvare una traccia.
  • è possibile utilizzare sia mappe online che offline.
  • + una infinità di altre funzioni interessanti.

BINGOOOOOO!!!!!

Lo installo sul tablet per provarlo, scarico la traccia di una delle PS di Livigno dell’ECL e come per magia funziona tutto: vedo la traccia sulla mappa pronta per essere seguita.

Non ci credo: funziona tutto al primo colpo!!!! 

Questo è quello che si vede su di un Nexus 7.

OruxMaps su Nexus7

Il software ha caricato direttamente il file .GPX della traccia del percorso e, collegandosi ad internet, ha scaricato la porzione di mappa del mondo che gli serviva per la visualizzazione.

Se si preme l’icona della mappa in alto a destra e si preme sul tasto del “3d” automaticamente il software scaricherà da internet il file delle altimetrie e vi permetterà di navigare la mappa anche in 3D: FIGATA!!

Nelle prossime puntate invece vi spiegherò come creare una propria mappa personalizzata, di una porzione del territorio e caricarla sulla periferica per fare in modo di “navigare” offline.